Posizionato il primo apiario urbano cittadino. Visita gratuita il 18 maggio in occasione della Giornata Mondiale delle Api.

11/05/2019 Off By cittarurale
Posizionato il primo apiario urbano cittadino. Visita gratuita il 18 maggio in occasione della Giornata Mondiale delle Api.

Il progetto Cremona Urban Bees promosso dall’Associazione Città Rurale – ODV ed oggetto di apposito Patto di Collaborazione con il Comune di Cremona prende forma. Dopo un percorso di approfondimenti e di valutazioni circa diversi aspetti condiviso tra i referenti di Cremona Urban Bees e quelli designati allo scopo dal Comune nell’ambito del Servizio Serre (Sig. Raffaele Ferrari) e del  Museo della Civiltà Contadina (dott.ssa Anna Mosconi), è stato allestito da qualche settimana, il primo apiario collettivo urbano di Cremona.

L’apiario è collocato presso il Museo della Civiltà Contadina, ospitato nella Cascina Cambonino Vecchio, nell’ononimo quartiere. Si tratta di un luogo che ben si presta ad accogliere l’iniziativa per diversi motivi: il legame tra l’attività agricola delle cascine e l’apicoltura praticata da sempre nei nostri territori, la presenza di aree verdi urbane quali il viale Cambonino e le aiuole nei pressi del vicino centro commerciale, il contesto comunque urbano del quartiere Cambonino.L’apiario è situato in uno spazio chiuso e sorvegliato e la gestione è affidata ai neo-cittadini-apicoltori (guidati dall’apicoltore hobbista Daniele Biazzi), formati durante il primo corso di apicoltura urbana, svoltosi con la collaborazione del Comitato di Quartiere 1 S.Ambrogio e della Biblioteca Comunale Centro di Documentazione Ambientale.

Nell’intorno dell’apiario vi sono numerose aree adatte al pascolo delle api ed ampi spazi sono lasciati a prato con ricche fioriture di tarassaco e trifoglio; le api inoltre si spostano alla ricerca di fiori fino ad una distanza di 3 km. Ma i fiori sui quali si vorrebbe si posassero sono anche quelli dei giardini e balconi più vicini all’apiario. L’invito ai cittadini è quindi quello di diventare in qualche maniera parte attiva dell’iniziativa di apicoltura urbana: ad esempio esponendo su balconi e davanzali fiori melliferi oppure adottando un’arnia per sostenere il progetto (tutte le informazioni su  www.cittarurale.altervista.org/sostieni/ ) ed evitando in maniera assoluta l’utilizzo di spray velenosi (anche non specifici contro le api). Si ricorda che le api durante la loro attività di raccolta non attaccano mai l’uomo, nemmeno in caso di sciamature, a meno che avvertano una minaccia dovuta a proprio a comportamenti dell’uomo.

Per promuovere la conoscenza delle api e del progetto Cremona Urban Bees, saranno organizzati specifici momenti, incontri e laboratori. La prima occasione coincide con la “Giornata mondiale delle api” promossa dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite; il 18 maggio dalle ore 14 alle 16, meteo permettendo, sarà possibile visitare in completa sicurezza l’apiario del Cambonino, guidati da un apicoltore che spiegherà il suo lavoro e la vita delle api. Per partecipare all’iniziativa è necessario prenotare la propria visita gratuita telefonando al n. 329-9053229 entro il 17 maggio.

Infine si ricorda che per essere aggiornati su Cremona Urban Bees è attiva la pagina www.facebook.com/cremonaurbanbees